martedì 28 febbraio 2012

CONTROLLO ED EVOLUZIONE SCORTE

L' obiettivo della visita è stato quello di analizzare:

  1. La forza della famiglia;
  2. La ripresa della famiglia;
  3. La sufficienza delle scorte;
  4. Verificare lo stato di salute effettivo della famiglia e la presenza di eventuali malattie.
Andiamo a rispondere:

  • La famiglia è nella norma, non è fortissima, ma, considerando le giornate di neve e freddo intenso, è messa molto bene. Per ora occupa 3 telaini pieni.
    • La ripresa sembra molto buona, c' è già covata nella parte alta di due telaini e c' è molta presenza di api giovani ( si riconoscono in quanto sono più piccole e più chiare delle altre). Questo significa che anche durante gennaio c' è stata covata.

    •  Le scorte sono più che sufficienti, il candito che gli ho messo durante l'altra visita è ancora li. Questo significa che le api hanno qualcosa migliore del candito: " il MIELE". Oppure, come sintomo negativo, il candito è troppo duro e quindi non facile da mangiare.

    • Stato di salute ottimo. Hanno passato bene l' inverno e non risultano esserci nessun sintomo di malattie.

    Ecco una foto di un ape che si nutre. Vediamo che all' interno delle celle il miele sembra strano, sembra denso. Si presenta in quella forma perchè è miele cristallizzato. E' sempre buono ma si presenta ruvido anzichè liquido.


    1 commento:

    Frada ha detto...

    E' bellissima l'ultima foto che hai messo!!! Sembra di vedere un documentario sugli animaletti :)

    continua così ;)