martedì 10 aprile 2012

RECUPERO CON DIGIUNO FORZATO E SCIAMATURA

Il recupero della famiglia, affetta da peste americana o europea, rappresenta una valida alternativa alla soppressione. La buona riuscita è tuttora un punto interrogativo non essendoci metodi scientifici a dimostrarlo ma soltanto la pratica diretta di alcuni apicoltori.
Studiando il fenomeno peste, questo metodo del recupero con digiuno appare sicuramente valido.

Iniziamo con il dire che questa procedura non può essere fatta su tutte le famiglie, ma solo su quelle che risultano essere più numerose e affette da malattia in fase iniziale.
Già se la malattia è in stato avanzato e la famiglia è poco numerosa i fattori di successo si riducono notevolmente.

PROCEDURA:
1) Creare una messa a sciame artificiale. Si prende la famiglia  dall'arnia 1 e con la spazzola si mette all'interno dell'arnia 2 nella quale saranno riposti soltanto telaini con foglio cereo non lavorati. NON si deve dare alle api messe nella nuova arnia ne favi con miele, ne favi con covata. (spruzzare sulla famiglia un pò di vita oxygen che tenderà ad uccidere parte delle spore attaccate sulle api).
I telaini di covata e scorte dell'arnia 1 dovranno essere bruciati.
2) Si aspettano 5 giorni, in modo che le api svuotino tutto ciò che hanno accumulato nella borsa melaria e quindi si saranno spurgate di tutto quel miele contaminato di spore.
3)Il sesto giorno si procede con una nuova sciamatura artificiale mettendo le api dall'arnia 2 dentro l'arnia 3 che conterrà altri telaini con solo foglio cereo non lavorati.
I telaini lavorati dell'arnia 2 dovranno essere bruciati. Si spruzza alle api ancora un pò di vita oxygen.
4) Ora che la famiglia è nell'arnia 3, quella definitiva, bisognerà inserire dentro un telaino di scorte, di una famiglia che sicuramente non ha peste americana (altrimenti i nostri sforzi saranno stati inutili) per far rifocillare le api.
5) Sostituire la regina della famiglia, in quanto potrebbe non essere geneticamente predisposta al meccanismo di selezione naturale o di filtrazione indicato nel post " peste americana".
6) La procedura è finita. tenere sotto controllo la famiglia, magari tenendola comunque lontano dalle altre dell'apiario.

1 commento:

Alfonso Benizi ha detto...

Ricordo di aver letto, che hanno fatto una prova anche con l'estratto di semi di pompelmo, con risultati positivi anche su covata.