mercoledì 11 aprile 2012

SOPPRESSIONE FAMIGLIA

Purtroppo, con molto dispiacere, ho dovuto sopprimere la famiglia malata di  "peste americana".
E' stata un operazione che non avrei mai voluto fare, ma, dopo giorni di monitoraggio della famiglia, di letture, e di ripensamenti, è risultata essere quella migliore, evitando il contagio della malattia a discapito di altre famiglie ed evitando tutto il procedimento della messa a sciame con digiuno forzato che non è detto possa funzionare al 100%.

Sul post della peste americana le due alternative principali, in questo caso sono:

Al termine di ciascuna delle due operazione è opportuno:
  1. Passare a fiamma azzurra tutti gli attrezzi in ferro usati per quella famiglia (leva, affumicatore, pinze prendi telaini).
  2. Bruciare qualsiasi oggetto impregnato di miele o propoli (per esempio io ho dato fuoco al mantice dell' affumicatore, alla cassetta in legno dove tenevo gli attrezzi, ovviamente bisogna bruciare anche i telaini con scorte etc.).
  3. Disinfettare l' attrezzatura recuperabile:
  • L' arnia può essere recuperata pulendola per bene con un pò di VIta oxygen e raschiando le parti interne ricche di propoli e miele con la carta vetrata. Quando risulterà essere pulita, allora si passi la fiamma azzurra, facendo scurire un pò il legno. In questo modo il numero delle spore presente nell' arnia sarà ridotto a zero.
  • La tuta può essere recuperata mettendola a bagno per ore, anche una giornata, dentro una conca con concentrato di vita oxygen, e poi sciacquare in lavatrice a 90 gradi. (stessa cosa per i guanti e altri indumenti di stoffa).

2 commenti:

andrea ha detto...

Questa non ci voleva...ed ora?

antarion ha detto...

infattii! le motiviazioni sulla peste americane le ho su scritte " malattie", peste americana!

Forse dovrebbero regalarmi un altra famiglia e riniziare con quella.
Intanto ho dovuto sterilizzare tutto, e passare a fiamma, per distruggere le spore!

Questa è stata una vera iella!
Però andremoo avantii ;)!